LearnItalianOnLine.It

Home » Articles in Italian Language for You » Toscana e il Turista Web 2.0

Toscana e il Turista Web 2.0

Turismo in Toscana

Holiday Tuscany

La Toscana sul web è stata pioniera,investendo in 5 anni, 4 milioni di fondi Ue con altri 2 già pronti a essere spesi. E i numeri le hanno dato ragione. Su Facebook, a fine 2012, ha registrato oltre 172 mila fan; per Foursquare è la prima regione per numero di followers, oltre 15.600.

Secondo degli studi particolari la Toscana è in testa alle regioni più richieste on line per le vacanze: le prenotazioni i rete rappresentano il 24% del totale, mentre i viaggi d’affari è terza dopo Lombardia e Lazio. Dati che coronano un lavoro di web marketing iniziato nel 2008, puntando forte su una campagna di promozione  turistica chiamata “Voglio Vivere Così” basata su un’infrastruttura all’avanguardia che ha messo in rete Turismo, Cultura e produzioni. “Voglio Vivere Così”   raggiunge turisti in tutto il mondo grazie a oltre 50 profili sociali e li fa approdare sul portale TurismoinToscana.it .

Un’esperienza unica che passa dalla conoscenza pre-viaggio del territorio alla condivisione delle emozioni post-viaggio . Determinante la scelta di aprire un blog in Inglese attraverso il quale i turisti stranieri si informano e interagiscono, aggiungendo credibilità alla discussione. 

Ai tempi di Internet i Viaggi e i Viaggiatori sono cambiati. Un tempo il turismo era un “macrocosmo” finito, due dimensioni finite e ferme: da un lato c’era la domanda rappresentata dai viaggiatori con le loro esigenze su destinazioni,soggiorni e servizi,  dall’altra l’offerta, cioè le strutture ricettive. In mezzo un canale intermedio, cioè l’industria dei viaggi-agenzie, tour operator,travel company-che vendeva ai consumatori finali. In cima a tutto ciò c’erano gli enti pubblici che, in vario modo, promuovevano i territori attraverso campagne di comunicazione cartacee o televisive che miravano a diffondere e suggerire itinerari.

Così se si voleva andare in vacanza: si passava dallo spot televisivo che ci faceva sognare una crociera ai Caraibi all’ agenzia per prenotare e poi fare il  viaggio, immergendo al ritorno  tutti i nostri ricordi in un album di foto da condividere in una serata con amici.

Sono passati appena 20 anni. Il Web ha stravolto tutto: 

  • Ha dilatato all’infinito la possibilità di scegliere una destinazione turistica attraverso una mole enorme di informazioni disponibile in rete;
  • Ogni struttura ricettiva si è dotata di un sito dove potere consultare tutte le info necessarie per la loro stessa fruibilità;
  • l’industria dei viaggi ha dovuto rimodulare l’offerta facendola passare attraverso la rete;
  • Sono proliferate le OTA (On Line Travel Agencies) rimpiazziando le Agenzie di Viaggio Tradizionali;
  •  le attività di promozione turistica hanno sostituito via via le vecchie guide cartacee con i portali web.

Negli ultimi 5 anni il Mondo dei Viaggi è stato poi ulteriormente rivoluzionato dalla Seconda Era di Internet il Web 2.o: l’epoca dell’interattività e della condivisione, l’era dei social network, dei blog, delle applicazioni mobile, della connessione ininterrotta grazie a smartphon e tablet. Ed ecco che il viaggio è diventato argomento di discussione continua sulle nuove piazze virtuali (e globali) rappresentate dalle reti social e dalla galassia dei blog. Sono apparsi i  travel consumer poco inclini alla vacanza standardizzata (tutto ciò che organizzato) e più devoti a una di tipo “personalizzata”, più propensi agli scambi tra culture e al cosiddetto turismo esperienziale e magari anche “no cost“.

Una nuova generazione di Viaggiatori meno passiva al messaggio televisivo e cartaceo che ha iniziato invece a condividere on-line informazioni e conoscenze,diventando in prima persona commentatori, narratori e recensori delle destinazioni turistiche, degli alberghi,dei ristoranti,dei luoghi da vedere e delle cose da fare. Si sono moltiplicate le web community da viaggio come TripAdvisor  con i suoi milioni di accessi mensili. Il viaggio così è una diretta on-line che i viaggiatori condividono attraverso i social in tempo reale e con tutto il mondo grazie alla pubblicazione di foto,video e commenti dell’esperienza che stanno vivendo.

Il mercato ha così cambiato il modo classico di fare Turismo adeguandosi al mutamento e diventando più duttile, non più passibile alla intermediazione, ma aperto al contatto tra domanda e offerta che sulla rete si sono moltiplicate e diversificate .

Oggi il Turista è diventato Viaggiatore Web 2.0: 

  • commenta, produce foto,video e contenuti delle sue esperienze di viaggio spesso geo localizzate le quali diventano spontaneamente elementi di informazioni e confronto per chi sta scegliendo una futura vacanza.

L’Italia però fatica a utilizzare le nuove opportunità del Web 2.0 per promuovere il Turismo. Si parla di un grosso calo dei visitatori in scala generale . Si da poca importanza alla comunicazione, alla collaborazione e il Turismo spesso è lasciato allo spontaneismo. Il Turismo secondo recenti dati, vale oggi il 10% dell’occupazione, pesa il 9% del PIL ma potrebbe valere molto di più. In questo vortice di cambiamenti riguardante il Nuovo Modo di Fare Turismo l’Italia ha partecipato in modo debole piazzandosi al 5° posto nel mondo  per arrivi internazionali e introiti.

Per rilanciare l’Italia il Turismo dovrebbe diventare centrale nell’agenda economica , con un piano strategico pluriennale, una riorganizzazione della governace e una strategia digitale innovativa.

E in Sicilia…personalmente, fatta eccezione per alcune zone e realtà particolari, il Turismo è tutto un baroccheggiante modo di apparire e non di fare. Ci si può solo augurare che chi ha avuto modo di restare in questa isola possa riuscire a cambiare il modo di fare imprenditoria.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: